Pagine al Vetriolo Mi scappa di scrivere!

12Lug/080

Pout-pourri di pensieri tagliati fini

No Gravatar

Volevo parlarvi dei pompini, veri o presunti, di una certa ministra a un certo presidente del consiglio, ma poi mi sono ricordato che "Biancaneve sotto i Nani" l'hanno già fatto ed era sicuramente più interessante.
Volevo parlarvi di cosa penso di quelle che, giunto il periodo estivo, mettono il tanga nero sotto i pantaloni di lino, ma poi ho pensato che ciascuna mette davanti alla sua passera quello che vuole e che comunque nessuno mi vieta di pensare che magari serve a queste puttanelle di periferia a ricordarsi di averle messe, per una volta, le mutande.
Volevo ragionare un pò con voi su quali possono essere le motivazioni che spingono una ragazza in vacanza a fidarsi troppo di uno conosciuto per caso, finendo, purtroppo, uccisa quando magari a casa sua, nel suo paese, prima di fare una stupidaggine simile, ci avrebbe pensato almeno 3 volte.
Volevo raccontavi cosa penso di tutti questi ultras che seguono la destra, la sinistra o Beppe Grillo, come fossero squadre di calcio, senza un minimo di spirito critico, poco avvezzi al dialogo e molto alla rissa.
Volevo scrivere un sacco di cose, ma poi alla fine ne avrei guadagnato qualcosa? Mi sarei arricchito in qualche maniera scrivendone? Mi sarebbero solo girati i marroni, e per carità un pò di refrigerio con queste temperature non guasta. Eppure ho deciso di non raccontarvi niente, nemmeno dei miei scazzi, perchè non vi è nulla di originale, se non, forse, il modo in cui ve lo racconto.
Mi piacerebbe ricevere una telefonata, come quella di ieri, così tanto per scambiare due chiacchiere come mi capita da qualche mese con Irene, la cameriera del ristorante in cui passo la pausa pranzo, solo così per non perdere l'abitudine al dialogo, alla comunicazione fatta di parole, emozioni, gesti, sottintesi, sguardi. Avevo solo bisogno di comunicare, ecco tutto.

25Feb/081

Traumi infantili

No Gravatar

Questo post nasce da una lunga conversazione con Asia che, oltre a cercare di convincermi inutilmente a fare attività fisica, si è letteralmente smascellata dalle risate a sentire il racconto giustificativo per evitare la piscina e mi ha pregato, sempre ridendo, di pubblicarlo sul blog. Eccolo.

Ho imparato a nuotare a 11 anni. Forse erano 13.
Non ho mai avuto paura dell'acqua, e così, in terza elementare, insieme ai miei compagni di classe cominciai a frequentare il corso di nuoto in aggiunta alla regolare ora di ginnastica. Acquistai con mamma la cuffietta, le ciabattine, il costumino, l'accapatoio e tutto il necessario per le lezioni. Sono sempre stato esile di costituzione, e da piccolo ero anche piuttosto cagionevole: le mie lezioni di nuoto non sono durate molto.
Di quel primo e unico giorno ricordo di essere stato indirizzato in prima corsia, dove c'erano tutti quelli che non sapevano nuotare.
Mi fu data una tavoletta galleggiante e un salvagente. Un pò goffo, mi buttai in acqua e presi a fare le mie vasche. Credo di aver a malapena iniziato la seconda vasca quando, esausto, mi abbrancai ai galleggianti posti a separare le corsie... qualche metro più in là c'erano alcuni miei compagni che facevano anche i tuffi...
Dall'alto, l'istruttore mi esortò a mollare i galleggianti... "Nuota!" mi urlava.
E io "Ma sono stanco, non ce la faccio..."
"Molla il galleggiante, muovi le gambe! Nuota!"
"Non ce la faccio... ho male!"
Al che, l'istruttore non ha trovato di meglio da fare che prendere una tavoletta e tirarmela dietro.
Non ho mai più rimesso piede in acqua, se non al mare coi miei, col salvagente.
Un giorno, credo di aver avuto 11 o 13 anni, stavo giocando con mio fratello al mare. Mi tira uno spintone, finisco in acqua senza salvagente... e inizio a nuotare, così, come se nulla fosse. Rispetto a qualche anno prima avevo studiato il principio di Archimede, quello secondo cui "un corpo immerso in un fluido riceve una spinta dal basso verso l'alto pari alla sua massa". Avevo anche scoperto di essere stronzo perchè, come ben sapete, gli stronzi galleggiano. Tutto grazie ad un trauma.

13Giu/050

Buonaseeeera!

No Gravatar

Eccomi qua! Dopo una luuuunga astinenza, riprendo con la mania del blog e,
per esteso, con la mania della scrittura.
Presto racconto qualcosa.